CARICAMENTO

Operatore di agenzia di viaggio

Descrizione della professione

L’addetto che si prende cura dei clienti e di tutti gli aspetti legati al front office dell’agenzia di viaggio è detto operatore di agenzia di viaggio. In buona sostanza si occupa sia della vendita dei biglietti di viaggio (treni, aerei, ecc.) sia della vendita di pacchetti vacanze completi.

La sua attività principale è di carattere informativo, di assistenza e consulenza: è lui che presso la sede dell’azienda (oppure al telefono) fornisce tutte le informazioni utili alla clientela, orientandola nella scelta e nell’acquisto dei prodotti.

Nelle agenzie di viaggio più grandi, invece, i loro compiti sono limitati alle attività più comuni, come ad esempio la prenotazione di biglietti ferroviari. Le mansioni variano non solo in base alla grandezza dell’agenzia, ma anche in base alla sua specializzazione (per settore, per area geografica, ecc.).

In seno alle agenzie turistiche questo è il livello più basso (IV livello del Ccnl Turismo). Con il tempo e con una preparazione specifica si può ricoprire il ruolo di promoter turistico oppure, dopo aver superato l’esame abilitativo, esercitare le funzione del direttore tecnico di agenzia di viaggio.

Compiti e principali attività

All’operatore di agenzia di viaggio è chiesta in primis la conoscenza dei principali programmi informatici (software) e dei pacchetti vacanze della varie destinazioni proposte. Deve essere dunque costantemente aggiornato ed essere capace di raffrontare il rapporto qualità-prezzo delle varie proposte.

Oltre alla capacità di individuare la migliore offerta, sa individuare i pacchetti più redditizi e che danno maggiore affidabilità; conosce le politiche tariffarie ed è capace di orientarsi facilmente tra piani di volo, orari e tariffe.

Deve essere capace di intuire le reali esigenze del cliente, ascoltandolo con attenzione, indirizzandolo verso la scelta giusta. Essere precisi, pazienti e cortesi con la clientela è fondamentale.

L’operatore di agenzia di viaggio sa intervenire tempestivamente e risolvere eventuali inconvenienti legati all’organizzazione dei viaggi. Si occupa di contabilità e fatture.

Conosce e parla preferibilmente più di una lingua straniera e nel suo bagaglio di competenze c’è una buona conoscenza della geografia e della cultura turistica in generale. Meglio ancora se ha effettuato viaggio (l’esperienza diretta sul campo rappresenta sempre una marcia in più).

La formazione

Per svolgere la professione di operatore di agenzia di viaggio è richiesto il diploma di scuola superiore: quello più indicato è senza dubbio quello di perito turistico (istituti tecnici) oppure quello di tecnico dei servizi turistici (istituti professionali).

Si possono inoltre frequentare corsi di formazione professionale ad hoc, oppure affiancarsi per un periodo a colleghi più esperti, in modo da conoscere concretamente quali meccanismi regolano la vendita di biglietti o pacchetti di viaggio, oltre alle varie tecniche messe in campo per avere un rapporto proficuo con il cliente.

Scenario di lavoro

Solitamente l’attività di tale figura professionale si svolge all’interno dell’agenzia di viaggio. L’operatore è presente al banco/sportello, dove sviluppa la sua attività avvalendosi di strumenti quali computer, fax e telefono. Dispone naturalmente di depliant, cataloghi , tariffari, orari, ecc.

L’operatore di agenzia di viaggio non si limita al rapporto con la clientela, ma intreccia relazioni anche con gli operatori che lavorano per conto di compagnie di trasporti e linee aeree e con i colleghi di altre agenzie turistiche.

L’orario di lavoro spesso va oltre quello di apertura dell’agenzia di viaggio. Diverse attività vengono infatti svolte durante l’orario di chiusura. Le ore lavorative sono destinate ad aumentare in vista dell’alta stagione o delle festività più importanti.

Prospettive occupazionali

Tale figura professionale è caratterizzata da buone prospettive di crescita, soprattutto se si seguono percorsi di specializzazione. Tendenzialmente è un’attività che riscuote maggiore interesse tra le donne.

Oltre al diploma e agli eventuali corsi formativi frequentati, per sviluppare una buona carriera professionale è consigliabile svolgere attività di stage o tirocinio presso una o più agenzie di viaggio.

Di grande aiuto anche l’acquisizione di competenze tecniche elevate relative alle attività di biglietteria e di applicazione tariffaria, mentre è di fondamentale importanza saper usare il computer e conoscere i principali programmi informatici e software specifici di tale attività.

Decisiva la conoscenza della lingua straniera e del mezzo Internet, premessa necessaria per essere competitivi anche nel segmento del turismo online, in forte espansione.

La retribuzione media si aggira intorno 16mila euro lordi all’anno; possono comunque essere previsti degli incentivi concordati con l’azienda e premi di produzione.

Figure professionali assimilabili

L’operatore di agenzia di viaggio, poiché ha contatto diretto con il pubblico allo sportello e conosce programmi informatici specifici, può essere assimilato alla categoria degli addetti al front office in varie attività, non solo quelle turistiche e dell’ospitalità alberghiera.

Se sei un operatore di agenzia di viaggio oppure desideri svolgere questa professione, puoi aprire o partecipare alle discussioni sul Forum dedicato alla Travel Industry. Puoi chiedere informazioni e consigli, raccontare le peculiarità della tua professione, incontrare colleghi e condividere esperienze.

Lascia un commento

  • Operatore di agenzia di viaggio

  • Partita Iva 00874800949

    ft
    Iscriviti adesso
    Compila il modulo per ricevere aggiornamenti direttamente nella tua casella mail. Migliaia di operatori del settore l'hanno gia fatto. 100% Free.
    I tuoi dati non saranno mai ceduti a terzi. Acconsenti L.196/2003
    JOIN OUR COMMUNITY
    Just one step to success!