Figure professionali

La guida turistica

Descrizione della professione

È guida turistica chi per professione “accompagna singoli o gruppi nelle visite ad opere d’arte, a musei, a gallerie, a scavi archeologici, illustrando le attrattive storiche, artistiche, monumentali e paesaggistiche”. Si tratta dunque di un’attività di tipo spiccatamente culturale, unica nell’ambito del settore turistico.

Questa professione non va confusa con quella dell’accompagnatore turistico che invece accompagna gruppi di turisti in viaggi organizzati da agenzie o tour operator, occupandosi della buona riuscita del viaggio.

Una volta concordato con l’agenzia di viaggio o con l’accompagnatore del gruppo il percorso turistico-culturale nel territorio di riferimento, il compito della guida sarà quello di accogliere i turisti e “dirigerli” nei luoghi da visitare, fornendo informazioni storiche e culturali dei singoli monumenti e dell’area circostante.

Alla guida è richiesto anche di saper conversare in lingua e gestire il gruppo che accompagna. La guida turistica, oltre a monumenti e musei, può essere chiamata a illustrare attività culturali, folcloristiche, di spettacolo e altre manifestazioni collegate al tempo libero. Sbaglia chi considera questo mestiere un’attività esclusivamente estiva oppure da svolgere part-time.

Il flusso dei visitatori, in molti siti archeologici, nei musei e nelle città d’arte è incessante e copre l’intero arco dell’anno. Anche perché non ci sono solo gli stranieri. Soprattutto nei periodi di “bassa” stagione il turismo culturale coinvolge moltissimi italiani: singoli cittadini, ma anche scuole, associazioni, gli enti più svariati.

Se in alcuni periodi dell’anno cala il numero dei turisti stranieri, aumentano però i flussi interni. E si può quindi parlare di un’attività a tempo pieno.

Abilitazione e requisiti

Attualmente la professione è disciplinata dal decreto ministeriale dell’11 dicembre 2015. Che prevede anche un successivo provvedimento finalizzato all’individuazione  dei  siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico per i quali occorre una specifica abilitazione (richiesta anche ai cittadini dell’Unione europea).

Per ottenere tale abilitazione bisogna sostenere l’esame per esercitare la professione in questi siti. Per l’esame sono richiesti i seguenti requisiti:  maggiore età; possesso della qualifica professionale di guida turistica conseguita negli Stati membri dell’UE (o abilitazione, se prevista dallo Stato membro di provenienza); possesso del diploma di laurea triennale.

Dopo aver ottenuto l’abilitazione, si può essere inseriti nell’elenco nazionale delle guide turistiche nei siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico, curato dal ministero dei Beni culturali.

Nello specifico, l’articolo 7 del d.m. 11/12/2015 prescrive: “In caso di superamento della prova d’esame il candidato consegue la specifica abilitazione per i siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico presenti nell’ambito regionale in cui ha sostenuto la prova. Tale abilitazione consente l’iscrizione nell’Elenco nazionale delle guide turistiche dei siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico, tenuto a livello nazionale dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo”

Chi ha già l’abilitazione (regionale o provinciale) può comunque svolgere la propria attività nell’ambito regionale di riferimento, “in tutti i siti individuati nel decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali” (art. 8 d.m. 11/12/2015)

I bandi d’esame per guide turistiche

Sempre per quanto riguarda l’esame di abilitazione, l’articolo 4 del d.m. 11/12/2015 dispone la seguente procedura: “Le regioni e le province autonome, mediante bando con cadenza almeno biennale, pubblicato con avviso pubblico e sul proprio sito istituzionale, procedono ad organizzare sessioni d’esame per il conseguimento della specifica abilitazione per i siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico localizzati sul proprio territorio regionale”.

Compiti e principali attività

Le attività della guida turistica possono comprendere: organizzare i percorsi di visita; accogliere i turisti all’uscita dell’albergo, dell’autobus o in corrispondenza del luogo da visitare; guidare il gruppo dei turisti fermandosi in corrispondenza delle cose più interessanti da vedere; illustrare (spesso in lingua straniera) la storia e le caratteristiche di luoghi, monumenti, dipinti; approfondire singoli aspetti in risposta alle domande dei turisti.

Competenze necessarie

Qual è il segreto per lavorare tutto l’anno? La specializzazione linguistica. Attenzione però: non più (o non solo) l’inglese e il francese. C’è grande richiesta di persone che parlino il giapponese, il russo e in generale le lingue asiatiche.

Perché gli orientali – giapponesi e cinesi – in particolare – stanno mostrando un crescente interesse per l’Europa. Sono necessari capacità di organizzazione e pianificazione, la conoscenza oltre che di più lingue straniere, una conoscenza approfondita della storia dell’arte, ottima memoria, capacita di espressione verbale e cortesia.

Sbocchi professionali

La guida turistica trova lavoro presso agenzie di viaggio, tour operator, enti turistici di ogni genere. Per esercitare è necessario poter esibire il “patentino”, ossia l’abilitazione.

Situazione tipo di lavoro

La sua attività si svolge prevalentemente all’aperto in una determinata città, presso luoghi, opere d’arte e monumenti di valore storico e artistico.

Percorso Formativo

Per prepararsi a diventare guide turistiche e riuscire a superare gli esami di abilitazione, può essere d’aiuto seguire i corsi di formazione professionale che, in occasione dell’uscita dei bandi di concorso, vengono organizzati da enti pubblici o privati.

In ogni caso, alla luce del decreto ministeriale dell’11 dicembre 2015, per accedere all’esame di abilitazione occorre la laurea triennale (corso di laurea in Lettere con indirizzo archeologico, in conservazione dei beni culturali o facoltà similari; consigliate anche quelle linguistiche).

La formazione può tuttavia cominciare già dalle scuole superiori. La scuola che risponde maggiormente ai requisiti di carattere culturale richiesti alla guida turistica è il liceo classico, ma anche gli istituti tecnici a indirizzo economico-turistico o professionale nei  servizi commerciali offrono ottime basi per proseguire gli studi legati alla professione di guida turistica.

Sei Guida turistica o aspiri a diventarlo? Partecipa alle discussioni nel Forum degli operatori del turismo, racconta il tuo lavoro, incontra i tuoi colleghi, condividi le tue esperienze.

96.941 visite

Commenti dei lettori (42)

  • elisa ha scritto:

    ciao,
    sono una guida turistica abilitata dalla Regione Campania e ho anche la laurea in Conservazione dei Beni Culturali, vecchio ordinamento, potrei diventare anche accompagnatrice con l’applicazione della legge bersani?grazie

  • Formazione Turismo ha scritto:

    Spetta alle commissioni verificare il piano di studi effettuato con le materie del bando per accompagnatori turistici. Qui trovi alcuni dettagli e argomenti aperti sul tema:
    Forum sezione Accompagnatore Turistico

  • Marco ha scritto:

    abito in provincia di Torino, vorrei diventare una guida turistica (diploma di operatore turitico) cosa devo fare?

  • Giuseppe ha scritto:

    salve, ho la qualifica di guida turistica calabrese, ma sono anche interessato ad un corso di guida turistica siciliana, se qualcuno sa dirmi a chi mi posso rivolgere, gli sarei grato.

  • sabrina ha scritto:

    Salve, sono una laureanda in Beni culturali a Cagliari, volevo sapere cosa devo fare per consegure il titolo di guida turistica! Grazie

  • Formazione Turismo ha scritto:

    Come indicato, occorre informarsi presso gli uffici della provincia – turismo, professioni turistiche – dove si intende acquisire l’abilitazione.
    Altri dettagli, bandi, etc li trovate nel Forum – https://www.formazioneturismo.com/forums/index.php?forums/guida-turistica-e-le-altre-professioni.6467/ sezione Guida Turistica.

  • Piero ha scritto:

    Salve, anche io in applicazione della legge bersani sto sompilando domanda per Accompagniatore Turistico i Campania!!
    Il mio titolo “economia e gestione dei servizi turistici” Classe 39 Scienze del turismo.
    Tra gli esami sostenti ho:
    Economia e beni delle attivita culturali
    Geografia del Turismo
    Storia contemporanea
    Storia economica
    Ecomia dell’arte
    Storia dell’architettura
    Storia dell’arte moderna

    Volevo sapre se questi esami mi ptrebbero abilitare alla professione di Guida Turistca???
    Cosa succede se faccio domanda???
    Potrebbe mica annullarmi anche quella come accompagniatore??

  • anis ha scritto:

    salve,voglio avere piu informazione per il corso di guida turistica grazie

  • Natascia ha scritto:

    Buongiorno
    sono laureata al DAMS di Torino, vecchio ordinamento e ora vivo a Padova, vorrei sapere come trovare informazuioni su corsi e concorsi per fare la guida turistica
    Grazie

  • Formazione Turismo ha scritto:

    I corsi per guida turistica sono molto rari. Si tratta per lo più di corsi propedeutici, di preparazione all’esame di abilitazione. SOlo in alcune regioni si tratta invece di corsi riconosciuti che consetnono al termne, previo accertamento, l’acquisizione della qualificia e l’accesso alla professione.

    Per altri eventuali corsi vedere il canale Corsi. In questa pagina vengono elencati: http://www.corsiturismo.it/category/corsi-per-guida-turistica

    Per i concorsi aperti ed altre informazioni, si vada nel Forum – https://www.formazioneturismo.com/forums/index.php – dove vengono pubblicati più o meno tutti bandi.

  • steffy ha scritto:

    buongiorno……..sn una studentessa e a gennaio devo iscrivermi in una scuola superiore e il mio interesse riguarda la scuola turistico alberghiero ……..vorrei avere più informazioni su questa scuola…vengo da cagliari
    vi ringrazio…

  • GIUSI ha scritto:

    SALVE, SONO DIPLOMATA AL TURISMO DI PALERMO ED HO GIA’ LAVORATO 10 ANNI IN UNA AGENZIA DI VIAGGI IN GERMANIA, PARLO BENISSIMO IL TEDESCO E VORREI DIVENTARE UNA GUIDA O ACCOMPAGNATRICE TURISTICA SAPETE DIRMI SE QUI A PALERMO CI SONO CORSI CHE POSSO FREQUENTARE OPPURE MEGLIO ANCORA SE POSSO FARE QUALCHE ESAME PER L’ABILITAZIONE VISTO CHE LA MATTINA LAVORO? GRAZIE

  • Arianna ha scritto:

    Ciao,volevo sapere se con una laurea triennale in storia e conservazione del patrimonio artistico è possibile entrare nel decreto Bersani o se è necessario prendere la specialistica
    Grazie mille

  • Formazione Turismo ha scritto:

    Salve Arianna
    devi verificarlo presso la tua Università, informandoti sulle equipollenze del titolo (della triennale o eventualmente della specialistica) rispetto alle lauree previste dal Bersani (laurea in Storia dell’Arte e Archeologia)

  • maria ha scritto:

    Salve ho viagiato per dieci anni in europa,parlo quattro lingue e vorrei lavorare come guia turistica.MARIA

  • rachele ha scritto:

    Salve, sono una laureanda in economia e gestione dei servizi turistici a Firenze (corso che per tagli assurdi all’università a partire dal prossimo anno non esisterà più), come posso diventare accompagnatore turistico? Grazie

  • Debora ha scritto:

    Salve sono laureata il lingue e vorrei sapere a chi devo rivolgermi per saperne di più sul diventare guida turistica in calabria. L’esame per l’abilitazione dovrei farlo in una provincia calabrese? E per quanto riguarda il materiale didattico su cui studiare? Esistono dei programmi?
    Grazie

  • Formazione Turismo ha scritto:

    Sul forum trovate le risposte alle vostre domande: https://www.formazioneturismo.com/forums/index.php

  • Pasquale ha scritto:

    Salve, vivo in calabria a Tropea in provincia di Vibo Valentia, vorrei aprire un’Agenzia Viaggi, ho il titolo di ragioniere, vorrei sapere come muovermi per avviare quest’ attività.
    Grazie!

  • Formazione Turismo ha scritto:

    gentile Pasquale qui, in questa pagina, si parla di guide turistiche no di agenzie viaggi. Si sposti sul Forum, lì troverà alcune informazioni sull’apertura di agenzie viaggi oppure cerchi qui la voce “direttore tecnico”

  • Pasquale ha scritto:

    Salve mi chiamo Pasquale,sarei interessato al corso di guida turistica della provincia di Vibo Valentia vorrei sapere sè c’è questo corso e quando inizia ..o quando sarà.Grazie a tutti 🙂

  • milena ha scritto:

    mi sono da poco laureata in scienze del turismo e vorrei prendere il patentino di guida per la zona di palermo, qualcuno sa se è uscito il bando di concorso?

  • eve ha scritto:

    salve a tutti… sono una studente di scienze politiche a firenze, il mio sogno oltre a finire l’università è quello di diventare guida turistica… le lingue sono state il mio forte da sempre, qulcuno è così gentile da dirmi a chi si dovrebbe rivolgere e che scuola o corso ti permette per diventare una futura guida turistica??? grazie comunque!!!

  • laura ha scritto:

    Buongiorno, Ho appena conseguito l’abilitazione a guida turistica di Milano e Provincia per le lingue inglese e francese.
    Ma ho constatato che è difficilissimo poter lavorare in quanto quasi tutto il lavoro è in mano alle associazioni di guide o culturali che hanno l’appalto delle visite ai vari musei e siti di interesse artistico, storico e culturale.
    Ho scritto alla maggior parte di codeste associazioni ma non mi ha risposto nessuna di queste. Come faccio per lavorare?Aiuto!!! Grazie per un consiglio

  • Formazione Turismo ha scritto:

    Scusi ma ha scritto alle associazioni con quale obiettivo?
    Probabilmente la strada è quella di associarsi per entrare a far parte del “clan”….se di clan si tratta.

  • laura ha scritto:

    Ho scritto alle varie associazioni compresa la ALGAT (associazione guide turistiche di Milano) con l’obiettivo di associarmi ma non mi hanno risposto. Ho poi telefonato più volte ma mi è stato detto che vengono associate le persone in base al loro curriculum!!E quale migliore curriculum di avere conseguito una regolare abilitazione alla professione di guida turistica e per di più in due lingue (francese e inglese)? Che cosa posso fare? Grazie laura

  • Formazione Turismo ha scritto:

    Devi procurarti il loro Statuto e verificare le modalità di associazione (quello che dici non è chiaro..”associate solo persone in base al curriculum”). Lo Statuto è pubblico, considera anche che è un’Associazione ufficialmente riconosciuta dalla Regione Lombardia.
    Prendi poi contatto con http://www.keytouristguide.com/index.php e prova a porre il quesito.

  • marika ha scritto:

    ciao io inizio giovedi un corso per gudia turistica a milano, in via Rubattino, è organizzato dalla provincia!

  • laura ha scritto:

    Ciao marika in bocca al lupo!! io l’esame l’ho superato lo scorso settembre, ma è dura lavorare…..

  • Cinzia ha scritto:

    salve vivo a siracusa qui i concorsi di guida turistica sono top secret e si sanno solo dopo che sono già scaduti. dove posso informarmi per avere delle notizie cert e in anteprima.
    grazie?

  • Martina ha scritto:

    Salve,
    mi chiamo Martina, sono toscana e laureata in Scienze dei beni culturali (sotto Lettere).
    Ho il patentino di accompagnoptre turistico, ma posso ottenere pure quello di guida o devo prima superare un esame?
    grazie, saluti.

  • Martina ha scritto:

    specifico: diploma di laurea in Scienze dei beni culturali indirizzio biblioteconomico-bibliografico.
    vi prego rispondetemi!

  • giovanna bretti ha scritto:

    buon giorno vorrei sapere quando esce un bando di concorso per guida turistica in calabria e un bando di accompagnatore turistico in calabria o altra regione. grazie mille

  • Formazione Turismo ha scritto:

    I bandi per le professioni turistiche vengono pubblicati nel Forum https://www.formazioneturismo.com/forums/index.php

  • Manuela Vitolo ha scritto:

    Salve a tutti! Mi chiamo Manuela, ho 36 anni e scrivo da Salerno. Ho un grosso problema che nessuno mi sa risolvere! Vorrei fare l’esame per conseguire il patentino di guida turistica, ma il mio problema è che non ho un indirizzo specifico in archeologia! Mi spiego: sono laureata in lettere classiche e ho esami di:
    1)archeologia e storia dell’arte greca e romana
    2)archeologia medievale
    3)4 esami di storia (storia greca, romana, medievale e moderna)
    e poi esami di latino, greco, geografia, letteratura ecc… insomma, non ho un indirizzo specifico.. come faccio a capire e a sapere se posso tentare l’esame per guida turistica? che qualcuno mi aiuti 🙂
    Grazie!

  • berry ha scritto:

    Salve,
    avrei bisogno di sapere quali sono i libri consigliati per la preparazione dell’esame per l’abilitazione a guida turistica per la provincia di Firenze.
    Spero davvero che sappiate rispondermi perchè, a parte testi generici sulla preparazione dell’esame, non trovo altro di specifico!
    🙂

  • Formazione Turismo ha scritto:

    se non c’è una bibliografia consigliata nel bando o allegati occorre attenersi a quelli che sono i contenuti richiesti per disciplina e di conseguenza costruirsela da sè. nel forum – formazioneturismo.com/forums/ area guide turistiche – dovrebbero esserci degli esempi di bibliografie trattate in altre città

  • Gigy ha scritto:

    Io vorrei prendere il patentino di guida turistica e lavorare a Genova dove attualmente vivo. Ho pero’ domicilio e residenza in provincia di Pisa. Da quanto letto sopra, dovrei cmq rivolgermi all’ assessorato del Turismo della provincia di Pisa, giusto?
    Ma come faccio per esame, corso di formazione e quant’ altro?! Dovrei per assurdo ritrasferirmi a Pisa temporaneamente oppure ci sono soluzioni alternative piu’ fattibili?

Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*